Mettere a frutto le abilità sportive degli atleti per aiutarli a sviluppare un piano per la propria vita una volta terminata la carriera sportiva.

L’Unione Europea ha bisogno di agevolare gli atleti di lungo corso nei propri sforzi per utilizzare le abilità che essi hanno acquisito durante la propria carriera sportiva ed avere successo anche in altri settori dell’economia come imprenditori oppure dipendenti. Sebbene il settore sportivo rappresenti un movimento in rapido e costante aumento della forza lavoro con numeri che superano gli 1,7 milioni di persone (Eurostat, 2018), la EU è ancora lontana da una gestione che garantisca che questa forza lavoro potrà facilmente ricollocarsi, dopo il ritiro, da questo settore ad altri in ambito di lavoro dipendente o imprenditoriale.

Ciò che manca, malgrado gli sforzi della UE, è una strategia cucita sui bisogni degli atleti che insegni loro come “tradurre” le abilità e le competenze che essi hanno sviluppato nel settore sportivo, in abilità e competenze che possano essere applicate in specifici settori nei quali gli atleti hanno il maggior potenziale di successo come dipendenti o imprenditori.

Il progetto BOUNCEBACK è un’iniziativa che prevede la collaborazione con il programma Erasmus + della Commissione Europea ed il coinvolgimento delle istituzioni sportive ed accademiche per il raggiungimento di un obiettivo ben definito:

Accelerare l’integrazione di ex atleti nel mondo dell’impiego, del business e dell’imprenditoria.

Ciò è possibile grazie ad un’innovativo approccio all’apprendimento finalizzato al trasferimento delle abilità acquisite durante una carriera sportiva in strumenti utili al mondo dell’imprenditoria e del business.

Ex atleti di Cipro, Grecia, Ungheria ed Italia saranno direttamente supportati nella creazione di collegamenti con il mondo del lavoro, e ciò consentirà al Progetto di sviluppare una strategia basata su casi concreti per un utilizzo futuro.

Gli atleti sono esempi di come una serie di abilità possano essere trasferite ed adattate ad ambienti non sportivi.

Queste abilità come la capacità di allenarsi, di lavorare duramente sforzandosi di raggiungere l’obiettivo massimo sono altamente desiderate nel mondo del lavoro. Le abilità tipicamente associate agli sport professionistici includono la disciplina, la capacità di lavorare in squadra, la leadership, la motivazione, il saper prendere decisioni, il saper lavorare sotto pressione, l’orientamento al risultato e la resilienza.

Questo Progetto si pone l’obiettivo di supportare gli atleti nell’identificare le proprie abilità e favorire il passaggio ad una carriera non sportive come se fosse un “rimbalzo” verso il successo!

OBIETTIVI

L’obiettivo del progetto è sviluppare un innovativo approccio di insegnamento per atleti professionisti che dovrà:

  • Supportarli nel trasferimento delle abilità acquisite durante le proprie carriere sportive al mondo dell’imprenditoria e del business,
  • Fornire adeguato supporto per identificare I loro desideri in termini di carriera ed accesso alle opportunità lavorative

Questo risultato comprende I 4 specifici obiettivi seguenti:

  • Far coesistere l’orientamento mentale, l’attitudine, le abilità e le competenze degli ex atleti professionisti coi bisogni che i vari business hanno nei differenti settori dell’economia
  • Sviluppare materiali di apprendimento e strumenti che gli ex atleti potranno utilizzare per trasferire le abilità alle loro nuove carriere
  • Assicurare la fattibilità dell’approccio attraverso apposite sessioni pilota
  • Sviluppare le linee guida e le raccomandazioni per garantire una ampia diffusione di questo approccio in tutta la UE.